I motivi per cui si ama il proprio lavoro e si è motivati

 

Diversi studi hanno evidenziato che ci sono dei motivi ben precisi del perché si ama il proprio lavoro, e quindi spingono sulla motivazione della persona. Ed è proprio l'assenza delle situazioni previste da questi motivi che spinge il dipendente ad ad essere demotivato o ad andarsene dall'azienda.
Il motivi che spingono ad amare il proprio lavoro e ad essere motivati, sono i seguenti, di cui il primo è fondamentale ed importantissimo, sono:

 

 L'apprezzamento del proprio lavoro da parte di capi e colleghi

 

Le buone relazioni con i colleghi

 

Il buon equilibrio tra vita privata e lavoro

 

Una buona relazione con i capi

 

La stabilità finanziaria dell'azienda

 

La sicurezza del lavoro

 

Un buono stipendio

 

I contenuti del lavoro

 

I valori aziendali

 

La distanza per raggiungere il luogo di lavoro

 

Queste semplici motivi parlano da soli, pertanto è superfluo qualsiasi commento aggiuntivo. A volte se si sta male sul posto di lavoro o si è demotivati, basterebbe riflettere su di loro per trovare il problema. Ovviamente, qualsiasi datore di lavoro deve tenere presenti che queste sono variabili fondamentali per avere un dipendente soddisfatto e motivato.

 

 

Il sito che tratta
di materie economiche

http://studieconomici.altervista.org