I libri obbligatori


Libro giornale: annotazione delle operazioni relative all'esercizio dell'impresa, fatta giorno per giorno e cronologicamente (teoricamente entro 60 giorni dall'operazione). Va applicata 1 marca da bollo ogni 100 fogli.

 

Libro degli inventari: annotazione delle attivitą e delle passivitą che formano il patrimonio aziendale, fatta per ogni esercizio. Va applicata 1 marca da bollo ogni 500 pagine.

 

Registro IVA delle fatture di vendita. Le fatture emesse vanno registrate entro 15 giorni dall'emissione. Le fatture differite vanno registrate/emesse entro il quindicesimo giorno del mese successivo alla consegna della merce come da DDT.

 

Registro IVA delle fatture di acquisto. Le fatture di acquisto vanno registrate entro l'anno di emissione per recuperare il diritto di detrazione per le imposte, in sostanza per recuperare il costo. Vanno registrate entro l'anno successivo per recuperare l'IVA ma con costo indeducibile (a meno che non siano presenti nelle fatture da ricevere dell'anno precedente).

 

Registro IVA dei corrispettivi (per i negozi)

 

Registro IVA degli omaggi

 

Registro IVA delle dichiarazioni d'intenti

 

Scritture ausiliare/schede di mastro (generate automaticamente dal programma contabile)

 

Registro dei beni ammortizzabili

 

Scritture ausiliarie di magazzino o Registro riepilogativo di magazzino

 

Registri di contabilitą del lavoro: libro unico e registro degli infortuni

 

Libro dei soci (su carta vidimata)

 

Libro delle adunanze e delle deliberazioni dell'assemblea, del consiglio di amministrazione, del collegio sindacale (su carta vidimata)

 

Libro degli strumenti finanziari emessi (su carta vidimata)

 

 

Il sito che tratta
di materie economiche

http://studieconomici.altervista.org